4 sui top del cartongesso nelle ristrutturazioni

Usare il cartongesso nelle ristrutturazioni edili Roma è davvero molto comune perché questo tipo di materiale ha dei vantaggi enormi. Anzitutto, costa meno rispetto ad altre soluzioni e richiede anche meno ore per esser posato perciò è di gran lunga preferibile. Inoltre, è molto versatile infatti si possono realizzare diverse soluzioni con il cartongesso, come quelle descritte di seguito in questa brevissima guida.

Il cappotto termico

Uno degli usi più comuni del cartongesso durante le ristrutturazioni edili Roma è il cappotto termico. Tutto intorno ai muri perimetrali, all’interno o anche all’esterno della casa preferibilmente per non erodere lo spazio dentro, vengono tirate su delle pareti di cartongesso. L’intercapedine tra il cartongesso e il muro vecchio viene riempito con dei materiali che impediscono lo scambio termico come il polistirolo, la lana di rocca e simili a patto che abbiano un buon potere isolante. In tale maniera si può avere un netto risparmio e rendere più efficiente il sistema di riscaldamento, nonché quello di arai condizionata, abbassando i consumi e la bolletta.

Le pareti divisorie

I muri portanti vanno fatti con materiali molto solidi ma tutte le pareti divisorie che permettono di distribuire diversamente lo spazio durante le ristrutturazioni edili Roma possono essere realizzate con il cartongesso. Oltre alle pareti divisorie, il cartongesso si può utilizzare per murare delle pronte. Infatti, se si decide di unire soggiorno e cucina per creare un ampio open space, una porta verrà murata e per farlo in brevissimo tempo e con il minimo sforzo basta usare il cartongesso. Il cartongesso è economico e si posa in fretta rendendo così meno costosi i lavori di costruzione.

Il controsoffitto

Un’altra soluzione realizzabile con il cartongesso che permette di avere un ottimo risultato è il controsoffitto. Si può realizzarne uno per diverse ragioni: isolare per via di forti rumori provenienti dal paino di sopra, confinare dei materiali pericolosi presenti nel soffitto oppure realizzare un particolare progetto di illuminazione, soprattutto utilizzando i faretti così cavi e strutture non saranno a vista.