Basket Eurolega: ennesima partita da dimenticare per Milano, sconfitta dallo Zalgiris

È decisamente una partita da dimenticare quella che ha visto scontrarsi Milano e lo Zalgiris in Lituania lo scorso martedì. La squadra italiana di Simone Pianigiani era ormai fuori dai giochi e questa partita non avrebbe sicuramente cambiato le sue sorti, ma ha provato a lottare fino alla fine, senza ottenere risultati effettivi. Arrivano dunque a 18 le sconfitte subite dall’Olimpia in Eurolega, che si colloca in penultima posizione nella classifica. Solamente 9 le vittorie complessive: la metà precisa. Dall’altra parte, esce vittorioso lo Zalgiris che si aggiudica il quinto posto e compie un passo decisivo verso la conquista di una chance ai playoff.

Un risultato inaspettato per l’Olimpia che nei primi due quarti ha saputo tenere il campo e reggere il confronto con gli avversari. Nella ripresa, però, tutto ha iniziato a crollare: White prende in mano la situazione e rende sempre più complicato per Milano un recupero. In men che non si dica, la squadra di Pianigiani precipita a -10 e da quel momento non c’è più nulla da fare: la discesa è iniziata ed è ormai irrecuperabile. Il fischio finale aggiudica la vittoria allo Zalgiris, che chiude con un 77-65 sconfiggendo definitivamente Milano.

L’Olimpia è fuori dai giochi, ma lo era ancora prima di questo match. Peccato solo che non sia stata in grado di dimostrare la propria forza in campo e che si sia fatta sopraffare dagli avversari, indiscutibilmente superiori sotto molti, troppi, punti di vista.

Perde anche Reggio Emilia in gara1 nella semifinale EuroCup

Una settimana da dimenticare anche per la squadra di basket Reggio Emilia, che esce sconfitta dal primo match di semifinale contro il Lokomotiv Kuban e adesso deve cercare di mettercela tutta in gara-2. Le rimane l’ultima chance: se al PalaBigi la Grissin Bon riuscirà a spuntarla si andrà alla bella, altrimenti sarà fuori dai giochi. Era partita bene la squadra italiana: dopo i primi 2 minuti aveva segnato 5 punti e sembrava che le possibilità di una vittoria non fossero poi così remote. Peccato però per la serie di falli compiuti da Cervi e Markoishvili, che hanno rallentato la corsa e sbilanciato l’equilibrio iniziale. Sin dal primo quarto, la Grissin Bon, si è fatta sopraffare dagli avversari e da quel momento è stata una partita in salita, difficile da recuperare.

Non rimane che sperare in una rimonta nel prossimo match di gara-2: sarà l’ultima occasione per Reggio Emilia, che giocherà in casa al PalaBigi e potrebbe anche riuscire a battere il Kuban. Se così fosse, si disputerebbe la bella in Russia mercoledì prossimo: ci sarebbe comunque da combattere contro avversari che si sono dimostrati più che temibili. La squadra però sembra intenzionata a mettercela tutta e non ci resta che sperare in una prossima vittoria.

Dopo la sconfitta e la penultima posizione di Milano in Eurolega, uno spiraglio di speranza rimane quindi ancora aperto per Reggio Emilia, che però dovrà dare il meglio di sé e riuscire a trovare una strategia perfetta per reagire. La semifinale è ancora aperta: se si arriverà al passo successivo, sarà un grande successo per il basket italiano.