Come si svolgono i funerali

La sera prima del funerale: la veglia

La prima fase della veglia funebre si svolge la sera prima, recitando il rosario e altre preghiere. A volte è anche possibile che la veglia funebre venga fatta con la bara aperta se è possibile. In ogni caso, è l’agenzia di pompe funebri che prepara la salma con gli abiti scelti dai famigliari.

Il giorno del funerale: il rito in chiesa

La mattina del giorno del funerale, senno lo era già, la cassa di legno viene chiusa definitivamente perciò i famigliari e gli amici più stretti hanno il tempo per un ultimissimo saluto prima che la salma venga trasportata in chiesa dove si svolge la liturgia che comprende diversi momenti. Molto spesso vi è anche il tempo per un elogio funebre fatto da un famigliare o un amico.

La fase finale al campo santo: la sepoltura

Il momento finale del rito religioso prevede che tutti si spostino al campo santo la salma viene trasportata con i mezzi appositi dell’agenzia di onoranze funebri a Milano. In certi casi la cassa in legno viene portata a spalla da famigliari e amici quando il funerale è molto sentito. Oltre a prenotare il loculo sul cimitero in assenza di una tomba dai famigliari, le pompe funebri ordinano anche la lapide da sistemare sulla tomba. Prima di essere calta, la cassa viene ancora benedetta con acqua santa e incenso.

Se la famiglia ha deciso per la cremazione, non segue la fase della processione verso il cimitero ma la salma viene portata alla camera ardente per esser ridotta in ceneri. A volte, se la camera ardente è vicina al cimitero e il funerale è particolarmente sentito e partecipato, si fa ugualmente la processione ma senza la sepoltura. Nei giorni successivi al funerale, non appena le ceneri vengono consegnate e riposte nell’urna, fornita anch’essa delle onoranze funebri a Milano, si torna al cimitero dove le ceneri vengono messe nelle apposite cellette dove viene messa la targa con nome, cognome, data di nascita e morte.