Liposuzione: tutto quello che devi sapere prima di sottoporti a questo intervento

I requisiti per l’operazione

Se vuoi sottoporti all’operazione di chirurgia estetica liposuzione a Milano è necessario che rispetti alcuni requisiti. Anzitutto, il peso deve essere stabile e perciò devi essere già stato sottoposto a una dieta e a un regime di esercizio fisico in maniera da eliminare il grasso in eccesso. Se le cellule adipose si sono dimostrate resistente allora si può pensare di rimuoverle con questo intervento. La liposuzione non è un’alternativa a uno stile di vita sano, anzi chi già segue questo modello ha risultati migliori e più duraturi. Sarebbe meglio che il grasso fosse localizzato su una singola zona perché questo intervento interessa una zona per volta: caviglie, ginocchia, gambe, cosce, glutei, pancia, schiena, addome, fianchi, braccia, collo o viso. Inoltre, la pelle deve essere spessa ed elastici così che dopo l’intervento di rimozione del grasso si possa tendere bene e prendere la forma dei nuovi contorni ottenuti con la chirurgia.

Come si esegue la liposuzione

L’anestesia interessa solo la parte da operare perciò è locale. La liposuzione a Milano prevede un piccolo taglio dove viene inserita una cannula aspirante che asporta il grasso in eccesso. Può essere diversa la tecnica con cui il grasso viene disgregato e reso più semplice da aspirare: la tecnica secca, quella tumescente, l’assistita oppure il laser. La durata dell’intervento varia in base a fattori come la zona in cui si opera, la scelta della tecnica, la quantità di grasso.

Il decorso post operatorio

Dopo l’operazione di liposuzione a Milano la zona sarà fasciata e medicata per evitare le infezioni, che comunque sono già inferiori grazie ai piccoli tagli chirurgici che hanno anche il vantaggio di rimarginarsi prima. Si devono portare degli indumenti contenitivi in modo che la pelala si tiri bene. I primi risultati sono visibili già dopo alcune settimane quando il gonfiore sarà sparito e la medicazione rimossa ma perché la pelle si tenda bene è meglio aspettare anche due mesi.